Che si tratti di “strisciare” o di “piccola locusta”, a prescindere dal suo probabile originario significato, Dubai è sicuramente la città del lusso più sfrenato.

Si può viaggiare per Dubai per lavoro o per turismo e per farlo in completa sicurezza bastano alcuni accorgimenti. Il primo dei quali è stipulare una buona assicurazione viaggio, che metta al riparo da indesiderati imprevisti.

Viaggiare sicuri a Dubai: quali documenti

Per entrare nella capitale di uno dei sette Emirati Arabi è necessario avere un passaporto la cui validità sia di almeno sei mesi a partire dal giorno in cui si ripartirà da Dubai.

I controlli al momento dell’ingresso sono molto severi, soprattutto dopo gli attacchi terroristici in Europa. Si sono registrati anche casi di diniego dell’ingresso per cittadini italiani ed europei per generici “motivi di sicurezza”.

Il visto d’ingresso

A partire dal 7 maggio 2015 se si intende soggiornare negli Emirati per un periodo massimo di 90 giorni nell’arco di 180, non è più necessario il visto: è quindi fortemente sconsigliato di prolungare i soggiorni in città.

Viaggiare sicuri a Dubai: cosa portare

Se state pianificando il vostro viaggio a Dubai, ricordate che alla dogana potrebbero bloccare materiale che potrebbe essere considerato offensivo per la morale islamica come giornali, riviste e foto.

Si possono portare massimo 2 mila sigarette, 400 sigari, 2 kg di tabacco, 2 litri di liquore e 2 litri di vino.

Da tenere sempre bene a mente che a Dubai, come in tutti gli Emirati, l’introduzione e lo spaccio di droghe vengono puniti molto severamente, anche se si tratta di quantitativi inferiori all’uso personale. Si parla di una pena minima di quattro anni fino alla pena di morte.

Viaggiare a Dubai: quale il periodo migliore

A dubai non piove mai, il clima infatti è sub-tropicale ed arido. Il periodo migliore per visitare la città va da ottobre a maggio, quando le temperature medie si aggirano tra i 20 e i 30°. Da giugno a settembre, invece, le temperature durante il giorno possono superare i 40° e il tasso di umidità è molto elevato.

Quale abbigliamento per viaggiare a Dubai

Nonostante abbia l’aspetto di una delle metropoli più ricche dell’occidente o degli State, non bisogna dimenticare che Dubai è una città a maggioranza musulmana e quindi comportamenti e abbigliamenti devono essere rispettosi della religione e dei costumi locali.

Le donne devono evitare pantaloni corti e vestiti scollati, soprattutto se si ha intenzione di visitare mercati o moschee. Nonostante non esistano pericoli, alle donne si consiglia anche di non viaggiare da sole.

In modo particolare è vivamente consigliato di evitare manifestazioni di affetto in pubblico, peggio ancora in luoghi affollati come i centri commerciali in cui sono affissi appositi segnali di divieto.

Viaggiare a Dubai: l’assistenza sanitaria

L’assistenza sanitaria a Dubai è buona ma sono molto numerose le cliniche private che sono all’avanguardia ma anche costose.

Per questo motivo prima di partire, soprattutto se viaggiate a Dubai spesso per lavoro, è preferibile stipulare un’assicurazione viaggio sanitaria che vi permetta di ricevere le cure necessarie, anche per un semplice malore, senza spese aggiuntive (e senza conti salati).

Il Sito utilizza cookie di profilazione di terze parti. Continuando nella navigazione si accetta l'utilizzo di questi cookie. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi