Con i suoi 4300 km di estensione, il Cile è il paese più lungo del mondo, stretto tra la cordigliera delle Ande e l’Oceano Pacifico.

Che vogliate visitare il deserto di Atacama o una delle città del centro o arrivare alla mitica Rapa Nui, ecco alcune informazioni che potranno rendere il vostro viaggio in Cile completamente sicuro.

Quali vaccinazioni, quali documenti e suggerimenti utili per darvi la possibilità di intraprendere un viaggio in Cile in completa sicurezza.

Viaggiare in Cile: quando

La sua notevole estensione da Nord a Sud rende il Cile adatto ad un viaggio in ogni stagione.

La primavera (da settembre a novembre) e l’autunno (che va da febbraio ad aprile) sono ideali per visitare le città della zona centrale come Santiago, mentre ad esempio la regione dei laghi è preferibile visitarla in estate (dicembre-marzo).

Sempre in estate è consigliabile visitare l’isola di Pasqua (Rapa Nui) e l’arcipelago Juan Fernandez, dove marzo è il mese più indicato perché privo di piogge che potrebbero rendere impraticabili l’unica pista di atterraggio in terra battuta.

Viaggiare sicuri in Cile: quali documenti

Se si sta programmando un viaggio in Cile, occorre un passaporto che abbia una validità residua di 6 mesi dall’arrivo nel Paese.

Se entrate per turismo non serve il visto d’ingresso a patto che non rimaniate più di tre mesi. Nel momento del vostro ingresso vi verrà chiesto di compilare il foglio di immigrazione che sarà necessario per l’uscita dal Paese: è quindi importante non perderlo altrimenti dovrete denunciarlo immediatamente.

Viaggiare in Cile: la moneta

La valuta è il peso cileno e al momento del vostro ingresso nel Paese sappiate che non potrete portare cifre superiori ai 10mila dollari USA. I cambi potranno essere effettuati in qualsiasi momento e presso qualsiasi sportello di cambio.

Viaggio in Cile: i controlli sanitari

Alle frontiere del Cile vengono effettuati controlli dettagliati da parte del Servicio Agricola y Ganadero (SAG), quindi dovete fare molta attenzione nel compilare il modulo che dichiara la presenza nel vostro bagaglio di frutta, miele, prodotti di origine vegetale (anche manufatti in legno) o animale come formaggi e insaccati.

In caso di dichiarazione non veritiera, il prodotto viene distrutto e voi sarete sottoposti a sanzioni pecuniarie a volte anche rilevanti.

Il sito del SAG, comunque, offre tutte le informazioni necessarie per capire cosa può essere portato e cosa no.

Se invece portate con voi animali domestici, ricordatevi il certificato sanitario almeno 7 giorni prima di partire, con l’opportuno visto da parte del Consolato cileno, seguito dal certificato di vaccinazione antirabbica.

Viaggio in Cile e assistenza medica

L’assistenza medica purtroppo non è garantita ovunque e molti ospedali chiedono una garanzia finanziaria prima di trattare i pazienti. Solo il Pronto Soccorso offre prestazioni sanitarie senza garanzia, ma non sempre l’assistenza sanitaria è al livello di quella europea.

Se si vuole viaggiare attraverso il Cile in completa sicurezza è dunque preferibile munirsi di una buona assicurazione di viaggio sanitaria per poter affrontare con serenità qualsiasi imprevisto.

Il Sito utilizza cookie di profilazione di terze parti. Continuando nella navigazione si accetta l'utilizzo di questi cookie. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi